Caricamento...
Chiusure un quartiere aperto2021-06-21T15:41:08+00:00

Quanto il Punto Comunità con i propri volontari ha fatto durante il  lockdown… Testimonianze dei volontari del Punto Comunità e CdQ

Scarica il PDF >

Punto Comunità

Sono disponibili le nuove copie del libro “Chiusure un Quartiere Aperto” Le potete trovare presso il Punto Comunità di via Farfengo a Brescia tutti i Lunedì e  Giovedì dalle 8,30 alle 11.30


Testi e ricerca storica a cura di Francesco Florenzano

in collaborazione con i volontari del Punto Comunità del Quartiere Chiusure
Marcello Scutra, Alessandra Barone e Jvonne Gazzoli

Una iniziativa di:

Il capolinea della Linea 3 in Piazzale Maestri del lavoro

Il Quartiere Chiusure racchiude nella sua recente storia molte vicende significative, prima tra tutte quella della nascita della Parrocchia di Sant’Antonio. Diverse personalità si sono qui avvicendate: in primis ricordiamo Padre Giulio Bevilacqua, fine teologo e unico cardinale-parroco della storia della Chiesa; Papa Paolo VI che, ancora da Arcivescovo di Milano, varcava il cancello di questa parrocchia di periferia per venire a trovare proprio padre Bevilacqua, suo mentore; infine Padre Ottorino Marcolini, famoso per i suoi villaggi sorti in cooperativa, qui parroco dal 1965 al 1969.

Ma la stessa storia delle case del quartiere è motivo di importanza per questa zona della città. Molte abitazioni sono infatti nate sotto l’insegna del Piano INA-Casa, una delle maggiori esperienze italiane nel campo dell’edilizia sociale. L’importante tradizione popolare e operaia che ne è conseguita è origine di decine e decine di storie che nella loro minutezza sono racconto importante di un’Italia che non esiste più e di cui, nei prossimi anni, rimarrà difficilmente memoria.

Questo sito e il libro omonimo vogliono essere quindi un modo per tenere traccia di queste storie, per donare la giusta dignità alle centinaia di persone che non solo hanno vissuto questo quartiere, ma che lo hanno costruito e, con esso, hanno costruito una parte del nostro Paese.
Le parole degli stessi cittadini di Chiusure accompagneranno il lettore nella storia dei primi anni. Una scelta dettata dalla volontà di ricreare un racconto intimo e personale per meglio trasmettere le emozioni di un periodo che ha cambiato per sempre la vita ed il volto delle città italiane.

Il curatore
Francesco Florenzano

I volontari del Punto Comunità
Marcello Scutra, Alessandra Barone e Jvonne Gazzoli

Una veduta aerea del Quartiere

Caffè Latteria Barone, portici Viale Caduti del Lavoro, anni ‘50.

Caffè Latteria Barone, portici Viale Caduti del Lavoro, anni ‘50.

Torna in cima